Visualizza articoli per tag: valutazione http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it Sun, 08 Dec 2019 23:27:06 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it CONCORSO INPS : AZIONI CONTRO LA MANCATA VALUTAZIONE DEL DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE. http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/1979-concorso-inps-azioni-contro-la-mancata-valutazione-del-diploma-di-specializzazione http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/1979-concorso-inps-azioni-contro-la-mancata-valutazione-del-diploma-di-specializzazione CONCORSO INPS : AZIONI CONTRO LA MANCATA VALUTAZIONE DEL DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE.

Sul sito web dell’INPS è stato reso pubblico l’elenco delle sedi assegnate ai candidati che si sono collocati utilmente nella graduatoria definitiva di merito del concorso a 967 posti di consulente protezione sociale.
L’Ente, ai fini dell’attribuzione della sede di prima destinazione, pur tenendo conto della preferenza espressa dal candidato all’esito dell’apposito procedimento, ha utilizzato il criterio dell’ordine rivestito nella graduatoria finale, dando, dunque, rilievo determinante al punteggio complessivo conseguito da ciascun concorrente, punteggio composto anche dai punti attribuiti in sede di valutazione dei titoli di merito.
Molti candidati, tuttavia, hanno riscontrato alcune irregolarità proprio in relazione al punteggio attribuito per i titoli di merito posseduti e dichiarati al momento della presentazione della domanda di partecipazione al concorso. In modo particolare, l’INPS ha scelto di non attribuire alcun valore al diploma di specializzazione per le professioni legali che, inizialmente, la stessa Commissione aveva valutato alla stregua di un master di secondo livello.

Difatti coloro che hanno inserito nella domanda il diploma di specializzazione si sono visti illegittimamente decurtare il punteggio attribuito per tale titolo, nel momento in cui è stata pubblicata la graduatoria definitiva pur se, inizialmente ed in particolare prima della celebrazione dell’orale, tale punteggio era stato attribuito.

Ciò ha comportato una riduzione del punteggio complessivo, con conseguente arretramento della posizione assunta in graduatoria ed impossibilità di iniziare l’attività lavorativa presso la sede prescelta e che sarebbe stata attribuita se l’Amministrazione avesse conteggiato anche i punti da assegnare per il possesso del diploma di specializzazione.

Quanti, pertanto, hanno subito una diminuzione dei punti assegnati per effetto della mancata valutazione del diploma di specializzazione possono convenire l’Amministrazione in un giudizio di fronte al TAR, al fine di ottenere che la stessa ricalcoli il punteggio da assegnare a quei concorrenti che vantano il possesso del diploma di specializzazione, ottenendo così anche una migliore collocazione in graduatoria ai fini dell’assegnazione della sede di prima destinazione.

Dall’analisi della documentazione e in particolare del verbale di scelta circa la modifica di valutazione dei criteri ci appare particolarmente fondato il vizio di violazione dell’art. 12 del DPR n. 487/94 secondo cui “nei concorsi per titoli ed esami il risultato della valutazione dei titoli, deve essere reso noto agli interessati prima dell’effettuazione delle prove orali“ giacchè esiste un’espressa determinazione anteriore alle prove che, successivamente, non può essere contraddetta.

Il costo dell’adesione è pari a € 500 per il ricorso collettivo ed € 1500 oltre iva cpa e cu per quello individuale.

Per aderire al ricorso è necessario compilare il form online cliccando qui https://forms.gle/cxtc7saViJA5KtaV9, e scaricare e compilare la modulistica cliccando qui entro il 10 agosto 2019.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Lavoro Wed, 24 Jul 2019 08:59:35 +0000
Regione Lazio, concorso docenti: ricorsi ed esposti per chi supera lo scritto ma non viene ammesso all’orale. http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/625-regione-lazio-concorso-docenti-ricorsi-ed-esposti-per-chi-supera-lo-scritto-ma-non-viene-ammesso-all%E2%80%99orale http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/625-regione-lazio-concorso-docenti-ricorsi-ed-esposti-per-chi-supera-lo-scritto-ma-non-viene-ammesso-all%E2%80%99orale Regione Lazio, concorso docenti: ricorsi ed esposti per chi supera lo scritto ma non viene ammesso all’orale.

Sempre più ombre sul concorsone della scuola per l’assunzione dei docenti a tempo indeterminato;
una candidata non presente nell’elenco degli ammessi all’orale, ma convinta di aver sostenuto un’ottima prova  ha, infatti, recentemente scoperto che l’esito del suo scritto - sostenuto lo scorso febbraio dopo le prove pre-selettive - riportava una valutazione “ottima”.

Dopo aver atteso invano una risposta del Ministero dell’Istruzione alla richiesta di accesso agli atti avanzata, la candidata decideva di recarsi direttamente all’ufficio scolastico regionale dove scopriva di aver ottenuto un punteggio pari a 36/40, ossia di gran lunga superiore alla sufficienza.

“I casi sono una novantina. Ho presentato ricorso al Tar per sostenere una prova suppletiva con una nuova commissione. E’ pronto anche un esposto alla procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma per valutare se vi siano estremi di reato quali l’abuso d’ufficio”, dichiara l’Avvocato Michele Bonetti ai microfoni de “Il fatto quotidiano”.

Oltre una novantina di concorrenti pur avendo superato con successo la prova scritta del concorso docenti si sono visti esclusi dalla graduatoria degli ammessi all’orale e quindi negare la possibilità di ottenere la tanto agognata abilitazione.

Quanto accaduto nella regione Lazio è solo la punta dell’iceberg, è il chiaro segno che l’Amministrazione non è in grado di dare la giusta importanza ai diritti dei cittadini, che oltre a preoccuparsi di effettuare delle buone prove concorsuali, devono preoccuparsi di controllarne la correzione.

Oltre ai 90 docenti esclusi dalla graduatoria di merito nonostante il superamento della prova scritta, oggi nella Regione Lazio vi sono centinaia di docenti che nonostante abbiano terminato tutte le fasi  concorsuali e risultati vincitori, a distanza di tre mesi, sono ancora in attesa della pubblicazione delle graduatorie.

Sul concorso docenti, la ministra Maria Chiara Carrozza ha annunciato una operazione trasparenza. Nei prossimi giorni saranno forniti numeri e dettagli chiarendo anche i rallentamenti verificatisi in due regioni: Toscana e Lazio. Per i concorrenti ingiustamente esclusi, invece, si deve attendere il giudizio della magistratura.

Guarda il Video completo del servizio su il Fatto Quotidiano.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Precari della scuola Mon, 23 Sep 2013 08:38:59 +0000