Visualizza articoli per tag: prove scritte http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it Sun, 17 Nov 2019 09:42:05 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it TFA SOSTEGNO UNIVERSITA’ DI MESSINA: AMMESSA ALLE PROVE SCRITTE CANDIDATA “ESCLUSA” DALLO SCORRIMENTO DISPOSTO DALL’ATENEO http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1631-tfa-sostegno-universita-di-messina-ammessa-alle-prove-scritte-candidata-esclusa-dallo-scorrimento-disposto-dall-ateneo http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1631-tfa-sostegno-universita-di-messina-ammessa-alle-prove-scritte-candidata-esclusa-dallo-scorrimento-disposto-dall-ateneo TFA SOSTEGNO UNIVERSITA’ DI MESSINA: AMMESSA ALLE PROVE SCRITTE CANDIDATA “ESCLUSA” DALLO SCORRIMENTO DISPOSTO DALL’ATENEO

Il Tar Catania ha accolto l’ennesimo ricorso patrocinato dagli Avv.ti  Bonetti e Delia relativo alla partecipazione alle prove scritte del TFA per il conseguimento della specializzazione sul sostegno.

Nella specie, all’esito dell’accoglimento di precedenti ricorsi con cui è stato eliminato l’ostacolo della soglia minima dei 21 punti, l’Ateneo di Messina, con il D.R. prot n. 48297 ha disposto lo scorrimento delle singole graduatorie e predisposto le prove suppletive da tenersi nei giorni 4 e 5 luglio per i soli soggetti rientranti nei posti banditi.

Diversi candidati con punteggi molto alti, come nel caso della ricorrente, sono stati però pregiudicati da tale scelta, in quanto lo scorrimento, che ai sensi del D.M. e del bando dell’Università doveva comprendere un numero di candidati pari al doppio dei posti disponibili per gli accessi, ha permesso a soggetti con punteggi molto bassi di partecipare alle prove suppletive, grazie al fatto che questi ultimi avevano scelto una classe di concorso con un numero inferiore di partecipanti.

La ricorrente, secondo quanto disposto dal TAR potrà dunque partecipare alle prove suppletive già fissate per giorno 5 luglio.

Per tutti quelli che rientrano tra i posti a bando (il doppio rispetto al numero degli ammissibili) la cui prova suppletiva è fissata al giorno 5 luglio è ancora possibile agire.

]]>
andrea.mineo@avvocatomichelebonetti.it (Andrea Mineo) Precari della scuola Thu, 29 Jun 2017 16:22:22 +0000
CONCORSONE 2016: AMMESSI ALLE PROVE SUPPLETIVE ED AMMESSI ALL’ ORALE. http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/abilitazioni-scientifiche-nazionali/1590-concorsone-2016-ammessi-alle-prove-suppletive-ed-ammessi-all-orale http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/abilitazioni-scientifiche-nazionali/1590-concorsone-2016-ammessi-alle-prove-suppletive-ed-ammessi-all-orale CONCORSONE 2016: AMMESSI ALLE PROVE SUPPLETIVE ED AMMESSI ALL’ ORALE.

È di queste ore la notizia di altri ammessi alle prove suppletive e di ammessi all’orale gli esclusi allo scritto al Concorso Docenti 2016.

Nello specifico, il T.A.R. del Lazio, Sezione III Bis, ha ammesso all’orale una candidata esclusa allo scritto, confermando il decreto monocratico ottenuto.

Il T.A.R. del Lazio, in sede collegiale, dopo aver ammesso alle prove suppletive molteplici categorie di nostri ricorrenti (quali i dottorati di ricerca, gli abilitandi sul sostegno, etc.), ha ammesso alla prova suppletiva i ricorrenti che non si sono potuti abilitare in determinate classi di insegnamento per i quali non era mai stato istituito alcun percorso abilitante specifico, T.F.A. o P.A.S., né bandito alcun concorso.

In allegato troverete i provvedimenti di accoglimento. 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) News Thu, 01 Jun 2017 16:15:43 +0000
TFA SOSTEGNO: ACCOLTO IL PRIMO RICORSO PER AMMETTERE I NOSTRI RICORRENTI ALLE PROVE. http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1585-tfa-sostegno-accolto-il-primo-ricorso-per-ammettere-i-nostri-ricorrenti-alle-prove http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1585-tfa-sostegno-accolto-il-primo-ricorso-per-ammettere-i-nostri-ricorrenti-alle-prove TFA SOSTEGNO: ACCOLTO IL PRIMO RICORSO PER AMMETTERE I NOSTRI RICORRENTI ALLE PROVE.

È di queste ore l’accoglimento del Consiglio di Stato che ammette i ricorrenti, patrocinati dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia, alle prove del TFA Sostegno per il 25 ed il 26 maggio 2017.

Il Governo aveva escluso i ricorrenti, precari storici, tutti iscritti all’ADIDA, che lavoravano da oltre tre anni sul sostegno ove aspiravano a specializzarsi per ambire alla specializzazione.

Un inamissibile e contraddittorio numero chiuso è stato inserito anche per le specializzazioni sul sotegno da un decreto emesso dal Ministro Gelmini, e poi fatto proprio dall’attuale Governo che, da un lato, consente a questi soggetti di insegnare come precari con stipendi più bassi, e, dall’altro, non consente loro di partecipare al TFA Sostegno tramite il quale potrebbero ambire a stabilizzarsi, ottenendo il contratto a tempo indeterminato” – A parlare sono gli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia – “Il Consiglio di Stato, anche se in una fase monocratica e cautelare, ha manifestato un primo ed il primo pronunciamento di riforma di ordinanze del T.A.R. del Lazio e del Governo, che condannava inesorabilmente al precariato questi professori che sostengono la scuola pubblica italiana, gli studenti diversamente abili e le loro famiglie”.

La GILDA, considerando anche il poco tempo a disposizione per far sostenere le prove a questi primi gruppi di ricorrenti, si metterà a disposizione, a titolo gratuito, per consentire la partecipazione alle prove.

]]>
andrea.mineo@avvocatomichelebonetti.it (Andrea Mineo) Precari della scuola Wed, 24 May 2017 11:02:41 +0000
CONCORSONE SCUOLA: SALTA IL CRITERIO DELL'ORIGINALITA' NELLE CORREZIONE DELLE PROVE SCRITTE http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/abilitazioni-scientifiche-nazionali/1521-concorsone-scuola-salta-il-criterio-dell-originalita-nelle-correzione-delle-prove-scritte http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/abilitazioni-scientifiche-nazionali/1521-concorsone-scuola-salta-il-criterio-dell-originalita-nelle-correzione-delle-prove-scritte CONCORSONE SCUOLA: SALTA IL CRITERIO DELL'ORIGINALITA' NELLE CORREZIONE DELLE PROVE SCRITTE

Dopo la vittoria al Consiglio di Stato sulla ricorrezione delle prove scritte http://www.semprediritti.it/index.php/aree-di-interesse/scuola-e-universita/item/666-concorso-docenti-svoltosi-nelle-marche-per-il-consiglio-di-stato-vanno-ricorrette-tutte-le-prove, e dopo le vittorie sul Concorsone 2016 con l’ammissione dei nostri ricorrenti  http://www.avvocatomichelebonetti.it/component/k2/1487-le-gravi-irregolarita-del-concorso-scuola-il-tar-lazio-ammette-agli-orali-una-candidata-esclusa ;
http://www.semprediritti.it/index.php/aree-di-interesse/scuola-e-universita/item/664-concorso-scuola-il-tar-lazio-ammette-la-stipula-di-contratti-a-tempo-determinato-ed-indeterminato-anche-in-caso-di-abilitazione-con-riserva ancora una volta vi è un’importantissima vittoria da parte degli avvocati Michele Bonetti e Santi Delia. Il T.A.R. Abruzzo ha accolto il ricorso degli Avvocati e ordinato alla Commissione dell'USR Abruzzo di ricorreggere le prove scritte di una candidata non ammessa alla prova orale tenendo conto di quanto denunciato in ricorso.
Negli ultimi mesi numerosi docenti di tutta Italia sono stati impegnati a sostenere le prove, scritte ed orali, per ottenere l'agognata assunzione a tempo indeterminato presso il Ministero dell'Istruzione.
Il concorso, gestito a livello regionale dai vari USR, prevedeva l'espletamento della prova orale solo se si raggiungeva un punteggio minimo di 28 punti a seguito della prova scritta; in tal senso, il Ministero aveva messo a disposizione delle Commissioni particolari "criteri" da utilizzare per la correzione degli elaborati. L'interpretazione di alcuni di tali criteri infatti, in certi casi, è apparso particolarmente discrezionale e pregiudizievole per le valutazioni finali.
Sono migliaia in Italia i concorrenti che hanno visto valutata la propria prova in maniera insufficiente dalla Commissione ritenendo che il proprio elaborato fosse, semplicemente non originale. Nonostante una perfetta adesione a quanto testi e manuali indicavano, in moltissimi casi, è stato proprio questo criterio a pregiudicare la valutazione.
Nella fattispecie, il Tar dell'Aquila ha ritenuto fondate le censure riguardanti il criterio dell' "originalità" ritenendolo, prima facie, non idoneo a valutare le prove scritte dei candidati.
Lo stesso T.A.R., in accoglimento del ricorso di Bonetti e Delia, ha posto l'accento sull'illegittima prassi, anche in tal caso assunta da moltissime commissioni, di aver cambiato i criteri di valutazione senza che i candidati ne fossero informati orientando la loro esposizione scritta. 
Il compito della ricorrente verrà dunque ricorretto dalla Commissione che, perciò, dovrà necessariamente tener conto dei rilievi sostenuti in ricorso e confermati dal TAR.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) News Fri, 11 Nov 2016 11:42:41 +0000
Il concorso per l’accesso in magistratura: con il nuovo bando nuove inaccettabili irregolarità http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/abilitazioni-scientifiche-nazionali/1060-il-concorso-per-l%E2%80%99accesso-in-magistratura-con-il-nuovo-bando-nuove-inaccettabili-irregolarit%C3%A0 http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/abilitazioni-scientifiche-nazionali/1060-il-concorso-per-l%E2%80%99accesso-in-magistratura-con-il-nuovo-bando-nuove-inaccettabili-irregolarit%C3%A0 Il concorso per l’accesso in magistratura: con il nuovo bando nuove inaccettabili irregolarità

Le nuove regole per l'accesso in magistratura prevedono un percorso facilitato per i praticanti dell'Avvocatura dello Stato.

Il bando per 340 posti indetto con il Decreto Ministeriale del 5 novembre 2014 stabilisce infatti che possono essere ammessi direttamente alle prove concorsuali per l’accesso in magistratura senza passare per le lunghe e costose scuole di specializzazioni legali non solo coloro che abbiano fatto uno stage formativo in un ufficio giudiziario, ma anche coloro che abbiano svolto il tirocinio presso l’Avvocatura statale se aventi i seguenti requisiti: meno di trent’anni, un voto di laurea superiore a 105/110 o una media di 27/30 in alcuni esami.

Secondo noi ciò costituisce una discriminazione inaccettabile per i praticanti degli studi privati e delle altre amministrazioni pubbliche (come le avvocature della Banca d’Italia e quelle dell’Inps). 

Per tale ragione il nostro Studio, già contattato da numerosi partecipanti alle prove scritte del precedente concorso per l’accesso in magistratura a seguito della denuncia dell’ingresso nelle aule d’esame di codici e testi non consentiti (http://www.avvocatomichelebonetti.it/index.php/news/item/831-concorso-magistratura-2014-irregolarit%C3%A0-durante-le-prove-scritte), sta valutando l’opportunità di preparare un ricorso collettivo contro quella che è stata definita da molti una nuova “inaccettabile discriminazione”.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) News Wed, 07 Jan 2015 13:22:48 +0000
RICORSO CONTRO MIUR E CONTRO L’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DEL LAZIO http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/590-ricorso-contro-miur-e-contro-l%E2%80%99ufficio-scolastico-regionale-del-lazio http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/590-ricorso-contro-miur-e-contro-l%E2%80%99ufficio-scolastico-regionale-del-lazio RICORSO CONTRO MIUR E CONTRO L’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DEL LAZIO

È di oggi la notizia che quasi 90 docenti ammessi alle prove scritte del concorsone, si ritrovano ingiustamente esclusi nonostante l’ammissione da parte della stessa commissione: in poche parole 90 concorrenti sono stati esclusi e poi, solo in seguito ad un banale accesso agli atti, hanno scoperto di aver superato la prova scritta! Inoltre alcuni compiti si presentavano privi di correzione e con gli spazi riservati alla motivazione vuoti, o privi della data della correzione stessa, o addirittura mancavano della sottoscrizione! Ormai le prove orali si sono già tenute e si chiariscono così i ritardi ministeriali nel consegnare i compiti ai candidati dopo l’accesso agli atti.
Lo studio legale Bonetti & Partners sta predisponendo un ricorso al Tar con richiesta di prova suppletiva con nuova commissione; sarà valutata altresì la possibilità di sporgere un formale esposto alla Procura con richiesta di sequestro dei compiti.
“In ogni caso richiederemo il riesame di tutti i compiti dei candidati che si rivolgeranno al nostro studio legale”, riferisce l’avv. Michele Bonetti, “inoltreremo sin da ora un’istanza in via di autotutela, nonché una diffida al MIUR e all’Ufficio Scolastico per richiedere una immediata prova suppletiva; qualora non riceveremo in questi giorni una risposta formale e scritta, inoltreremo ricorso al Tar con richiesta di decreto cautelare in via urgente, valutando l’opportunità di rivolgerci alla Procura della Repubblica e denunciare i fatti accaduti alla Corte dei Conti”.
Per maggiori informazioni su tale tipologia di ricorso si prega di scrivere su info@avvocatomichelebonetti.it.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Precari della scuola Fri, 30 Aug 2013 17:59:02 +0000