Venerdì, 30 Agosto 2013 17:59

RICORSO CONTRO MIUR E CONTRO L’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DEL LAZIO

Pubblicato in Precari della scuola

È di oggi la notizia che quasi 90 docenti ammessi alle prove scritte del concorsone, si ritrovano ingiustamente esclusi nonostante l’ammissione da parte della stessa commissione: in poche parole 90 concorrenti sono stati esclusi e poi, solo in seguito ad un banale accesso agli atti, hanno scoperto di aver superato la prova scritta! Inoltre alcuni compiti si presentavano privi di correzione e con gli spazi riservati alla motivazione vuoti, o privi della data della correzione stessa, o addirittura mancavano della sottoscrizione! Ormai le prove orali si sono già tenute e si chiariscono così i ritardi ministeriali nel consegnare i compiti ai candidati dopo l’accesso agli atti.
Lo studio legale Bonetti & Partners sta predisponendo un ricorso al Tar con richiesta di prova suppletiva con nuova commissione; sarà valutata altresì la possibilità di sporgere un formale esposto alla Procura con richiesta di sequestro dei compiti.
“In ogni caso richiederemo il riesame di tutti i compiti dei candidati che si rivolgeranno al nostro studio legale”, riferisce l’avv. Michele Bonetti, “inoltreremo sin da ora un’istanza in via di autotutela, nonché una diffida al MIUR e all’Ufficio Scolastico per richiedere una immediata prova suppletiva; qualora non riceveremo in questi giorni una risposta formale e scritta, inoltreremo ricorso al Tar con richiesta di decreto cautelare in via urgente, valutando l’opportunità di rivolgerci alla Procura della Repubblica e denunciare i fatti accaduti alla Corte dei Conti”.
Per maggiori informazioni su tale tipologia di ricorso si prega di scrivere su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Visite oggi 137

Visite Globali 2930260