Venerdì, 30 Agosto 2013 11:21

CONCORSONE PROVE ORALI: CONFERMATI TUTTI I DECRETI CON ORDINANZA. Altra vittoria di Adida e dello STUDIO LEGALE BONETTI & PARTNERS

Pubblicato in Precari della scuola

Il Tar Lazio Sez. III Bis ha confermato il Decreto cautelare di una docente non ammessa agli orali.
La docente ha spiegato una serie di motivi per giustificare la fondatezza delle proprie richieste. In particolare, è stata redatta una perizia giurata sulla validità del suo compito ed è stato contestato il sistema delle griglie.
Nonostante la nota “querelle” sulla discrezionalità della Pubblica Amministrazione nel valutare le prove dei candidati, la difesa, forte di una perizia giurata, della non contestazione della stessa da parte della difesa erariale, ha sostenuto che l’operato della Pubblica Amministrazione sconfinasse nell’arbitrio e fosse manifestatamente illogico, ed in quanto tale insindacabile.
Tale censura, unitamente ad altri illegittimità concorsuali, ha fatto sì che, considerando l’imminenza della prova orale, il Tar, per il tramite di un decreto inaudita altera parte emesso dal Presidente Consigliere Massimo Luciano Calveri, ammettesse la ricorrente al sostenimento dell’esame. Il decreto cautelare è stato oggetto della valutazione del Tar in sede collegiale in data 28 agosto 2013, espressosi favorevolmente nella sua composizione feriale.
Il merito della causa è fissato per la data del 9 gennaio 2014, e a nostro avviso potrà giovare alla ricorrente il consolidamento della sua posizione che si verificherà nelle more, consolidamento che ad oggi anche il Consiglio di Stato e alcuni Tar ritengono situazione degna di tutela ( ex multis cfr. CdS sez. VI, 28/02/2007 n. 1000).
Si allega copia del decreto cautelare vittorioso e dell’ordinanza di conferma altresì vittoriosa.

Download allegati:

Visite oggi 236

Visite Globali 2964997