Mercoledì, 10 Giugno 2020 11:39

MOBILITA’ DOCENTI 2020/2021: TUTTE LE NOSTRE AZIONI

Pubblicato in Precari della scuola

 

Dopo la pubblicazione della ordinanza ministeriale n. 182 del 23.3.2020 attuativa della procedura di mobilità 2020/2021, lo studio legale Avv.ti Michele Bonetti e Santi Delia ha riscontrato ingiuste preclusioni ed illegittimità perpetrate ai danni dei docenti.

Per poter partecipare ai ricorsi precisiamo che è assolutamente necessario presentare entro i termini la domanda di mobilità nonché inoltrare il modulo di integrazione della domanda di mobilità predisposto dallo studio e allegato in calce alla presente.
Il consiglio è quello di presentare la domanda tramite la piattaforma online tuttavia, qualora ciò non fosse possebile, Vi inviriamo a consultare il link https://www.miur.gov.it/web/guest/modulistica-mobilit%C3%A0 ove troverete tutti i modelli di domanda, le corrispondenti autocertificazioni e la giuda alla compilazione. 

Potrete stampare, compilare ed inoltrare i moduli, in aggiunta al modulo di integrazione in allegato in calce alla presente pagina, a mezzo raccomandata a.r. al Ministero dell'Istruzione (Viale di Trastevere, 76/A - 00153 Roma (RM) nonchè  all'Ufficio scolastico Regionale – Ufficio territorialmente competente rispetto alla provincia di titolarità o di assunzione. L'inoltro può essere effettuato anche a mezzo pec. 

Lo studio proporrà azioni individuali e collettive SOLO PER LAZIO, CAMPANIA, CITTA' DI FIRENZE E MESSINA (sulla base del contratto di lavoro). Altre zone saranno eventualmente valutate caso per caso. 

Il costo dell’azione INDIVIDUALE dinanzi al Tribunale ordinario è di euro 1000,00 oltre contributo unificato qualora dovuto (nel caso di reddito familiare inferiore ad euro € 34.585,23 il pagamento del C.U. di euro 259,00 non è dovuto).

Il costo dell’azione COLLETTIVA dinanzi al Tribunale ordinario è di euro 500,00.

LE ADESIONI DOVRANNO PERVENIRE ENTRO IL 10 GIUGNO 2020.

Non riteniamo che vi saranno problemi per il raggiungimento del numero minimo di partecipanti alle azioni tuttavia in caso di ricorso collettivo lo studio si riserva di valutare l’accettazione del mandato sulla base del numero di adesioni pervenute.

ECCO TUTTE LE NOSTRE AZIONI

A. Ricorso per il passaggio in ruolo nella scuola primaria del personale educativo abilitato con concorso del 2000.

B. Ricorso per gli insegnanti in ruolo dalle graduatorie FIT nell'a.s. 2019/20 e che non possono partecipare alla mobilità a causa del vincolo quinquennale.

C. Ricorso per gli insegnanti in ruolo sul sostegno che non possono richiedere il passaggio su posto comune a causa del vincolo quinquennale.

D. Ricorso per gli insegnanti che hanno prestato servizio pre-ruolo presso gli istituti paritari.

E. Ricorso per l’esonero del vincolo quinquennale per i docenti assunti da FIT con disabilità personale o di un congiunto (solo individuale).

F. Ricorso volto ad ottenere il diritto di precedenza ai sensi dell’art. 3, comma 3 della L. n. 104/1992 ed il conseguente trasferimento interprovinciale presso la sede ove risiede il disabile (solo individuale).

 Attenzione, leggere le avvertenze generali in fondo alle modalità di adesione.

 MODALITÀ DI ADESIONE

Eccezionalmente, considerando il particolare momento che sta attraversando il Paese e le restrizioni imposte dai Decreti Legge per l’emergenza COVID-19, potrete inoltrare la documentazione solo a mezzo e-mail e spedire la documentazione in originale in un secondo momento a mezzo raccomandata a.r.

A. RICORSO PER IL PASSAGGIO IN RUOLO NELLA SCUOLA PRIMARIA DEL PERSONALE EDUCATIVO ABILITATO CON CONCORSO DEL 2000.

Possono partecipare a questo ricorso gli educatori abilitati all’insegnamento per la classe di concorso PPPP tramite il concorso del 2000 che vogliono ottenere il passaggio in ruolo per la scuola primaria.

Per maggiori informazioni Vi invitiamo a consultare il link http://www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1751-il-consiglio-di-stato-accoglie-l-appello-sul-personale-educativo

Per aderire all’azione sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono:

1. Scaricare la procura allegata.

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna). Non sono richieste autentiche notarili.

3. Procedere al pagamento della somma di euro 1000,00, per il ricorso individuale o euro 500,00 per il ricorso collettivo attraverso bonifico da effettuare sulle coordinate bancarie rimesse di seguito. N.B. SOLO PER I RICORSI INDIVIDUALI nel caso sia dovuto sarà possibile effettuate il pagamento del C.U. per euro 259,00 in un unico bonifico.

4. Inoltrare, tramite raccomandata a.r. all’indirizzo: Studio Legale Avv. Michele Bonetti, Via San Tommaso d’Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale e sottoscritte;

- copia del documento di identità e del codice fiscale;

- copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome, C.F.)

- contratto di immissione in ruolo;

- domanda di mobilità inoltrata (vedere anche modulo allegato in calce alla presente e nominato “Ricorso Lett. A_Domanda_Intrgrativa”) corredata di ricevute di spedizione e di ritorno;

- ultima busta paga;

- autocertificazione sul servizio svolto;

- attestazione del superamento del concorso svolto nel 2000 per il personale educativo;

solo nel caso di reddito familiare inferiore ad euro € 34.585,23 Modulo di esenzione dal contributo unificato di iscrizione a ruolo sottoscritto in originale.

Sulla busta deve essere apposta la scritta “Mobilità ricorso A” e ogni busta deve contenere una sola adesione.

5. Inoltrare a mezzo e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “Mobilità ricorso A”.

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) il seguente FORM online (copiare il link ed incollarlo nella barra di ricerca avendo cura di non copiare gli spazi all'inizio e alla fine della stringa): https://forms.gle/NQ3mvpSYpjmjGkHEA

B. RICORSO PER GLI INSEGNANTI IN RUOLO DALLE GRADUATORIE FIT NELL'A.S. 2019/20 E CHE NON POSSONO PARTECIPARE ALLA MOBILITÀ A CAUSA DEL VINCOLO QUINQUENNALE.

Possono partecipare a questo ricorso tutti gli insegnanti entrati in ruolo grazie alle graduatorie formatesi a seguito del FIT, anche a seguito delle disposizioni di cui al D.M. 631/2018, e che a causa di vincoli temporali rimangono illegittimamente esclusi dalla partecipazione alla mobilità e sottoposti al vincolo quinquennale.

Per aderire all’azione sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono:

1. Scaricare la procura allegata.

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna). Non sono richieste autentiche notarili.

3. Procedere al pagamento della somma di euro 1000,00, per il ricorso individuale o euro 500,00 per il ricorso collettivo attraverso bonifico da effettuare sulle coordinate bancarie rimesse di seguito. N.B.  SOLO PER I RICORSI INDIVIDUALI nel caso sia dovuto sarà possibile effettuate il pagamento del C.U. per euro 259,00 in un unico bonifico.

4. Inoltrare, tramite raccomandata a.r. all’indirizzo: Studio Legale Avv. Michele Bonetti, Via San Tommaso d’Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale e sottoscritte;

- copia del documento di identità e del codice fiscale;

- copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome, C.F.)

- contratto di immissione in ruolo;

- domanda di mobilità inoltrata (vedere anche modulo allegato in calce alla presente e nominato “Ricorsi Lett. B,C,E_Domanda_Intrgrativa”) corredata di ricevute di spedizione e di ritorno;

- stralcio della graduatoria FIT da cui si evince la posizione e/o individuazione;

- ultima busta paga;

- autocertificazione sul servizio svolto;

solo nel caso di reddito familiare inferiore ad euro € 34.585,23 Modulo di esenzione dal contributo unificato di iscrizione a ruolo sottoscritto in originale.

Sulla busta deve essere apposta la scritta “Mobilità ricorso B” e ogni busta deve contenere una sola adesione.

5. Inoltrare a mezzo e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “Mobilità ricorso B”.

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) il seguente FORM online (copiare il link ed incollarlo nella barra di ricerca avendo cura di non copiare gli spazi all'inizio e alla fine della stringa): https://forms.gle/NQ3mvpSYpjmjGkHEA

C. RICORSO PER GLI INSEGNANTI IN RUOLO SUL SOSTEGNO CHE NON POSSONO RICHIEDERE IL PASSAGGIO SU POSTO COMUNE A CAUSA DEL VINCOLO QUINQUENNALE.

Possono partecipare a questo ricorso tutti gli insegnanti di ruolo su posti di sostegno che abbiano svolto cinque anni di servizio sul sostegno considerando anche il pre-ruolo.

Per aderire all’azione sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono:

1. Scaricare la procura allegata.

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna). Non sono richieste autentiche notarili.

3. Procedere al pagamento della somma di euro 1000,00, per il ricorso individuale o euro 500,00 per il ricorso collettivo attraverso bonifico da effettuare sulle coordinate bancarie rimesse di seguito. N.B.  SOLO PER I RICORSI INDIVIDUALI nel caso sia dovuto sarà possibile effettuate il pagamento del C.U. per euro 259,00 in un unico bonifico.

4. Inoltrare, tramite raccomandata a.r. all’indirizzo: Studio Legale Avv. Michele Bonetti, Via San Tommaso d’Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale e sottoscritte;

- copia del documento di identità e del codice fiscale;

- copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome, C.F.)

- contratto di immissione in ruolo;

- domanda di mobilità inoltrata (vedere anche modulo allegato in calce alla presente e nominato “Ricorsi Lett. B,C,E_Domanda_Intrgrativa”) corredata di ricevute di spedizione e di ritorno;

- certificazione del titolo di specializzazione conseguita sul sostegno (se conseguita all’estero e riconosciuta in Italia inoltrare tutta la documentazione relativa anche all’intervenuto riconoscimento del titolo);

- ultima busta paga;

- autocertificazione sul servizio svolto;

- contratti pre-ruolo stipulati su posti di sostegno;

solo nel caso di reddito familiare inferiore ad euro € 34.585,23 Modulo di esenzione dal contributo unificato di iscrizione a ruolo sottoscritto in originale.

Sulla busta deve essere apposta la scritta “Mobilità ricorso C” e ogni busta deve contenere una sola adesione.

5. Inoltrare a mezzo e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “Mobilità ricorso C”.

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) il seguente FORM online (copiare il link ed incollarlo nella barra di ricerca avendo cura di non copiare gli spazi all'inizio e alla fine della stringa): https://forms.gle/NQ3mvpSYpjmjGkHEA

D. RICORSO GLI INSEGNANTI CHE HANNO PRESTATO SERVIZIO PRE-RUOLO PRESSO GLI ISTITUTI PARITARI.

Possono partecipare a questo ricorso tutti gli insegnanti che hanno prestato servizio pre-ruolo presso scuole paritarie riconosciute. Il servizio prestato nelle scuole paritarie, difatti, non è valutabile in quanto non riconoscibile ai fini della ricostruzione di carriera.

Al momento della presentazione della domanda tale servizio dovrà essere dichiarato nell’allegato D.

Per aderire all’azione sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono:

1. Scaricare la procura allegata.

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna). Non sono richieste autentiche notarili.

3. Procedere al pagamento della somma di euro 1000,00, per il ricorso individuale o euro 500,00 per il ricorso collettivo attraverso bonifico da effettuare sulle coordinate bancarie rimesse di seguito. N.B.  SOLO PER I RICORSI INDIVIDUALI nel caso sia dovuto sarà possibile effettuate il pagamento del C.U. per euro 259,00 in un unico bonifico.

4. Inoltrare, tramite raccomandata a.r. all’indirizzo: Studio Legale Avv. Michele Bonetti, Via San Tommaso d’Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale e sottoscritte;

- copia del documento di identità e del codice fiscale;

- copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome, C.F.)

- contratto di immissione in ruolo;

- domanda di mobilità inoltrata (vedere anche moduloallegato in calce alla presente e nominato “Ricorso Lett. D Domanda_Intrgrativa”) corredata di ricevute di spedizione e di ritorno;

- domanda di mobilità con allegato D;

- attestazione del servizio pre-ruolo prestato presso istituti paritari;

- ultima busta paga;

- diniego al trasferimento;

solo nel caso di reddito familiare inferiore ad euro € 34.585,23 Modulo di esenzione dal contributo unificato di iscrizione a ruolo sottoscritto in originale.

Sulla busta deve essere apposta la scritta “Mobilità ricorso D” e ogni busta deve contenere una sola adesione.

5. Inoltrare a mezzo e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “Mobilità ricorso D”.

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) il seguente FORM online (copiare il link ed incollarlo nella barra di ricerca avendo cura di non copiare gli spazi all'inizio e alla fine della stringa): https://forms.gle/NQ3mvpSYpjmjGkHEA

 E. RICORSO PER L’ESONERO DEL VINCOLO QUINQUENNALE PER I DOCENTI ASSUNTI DA FIT CON DISABILITÀ PERSONALE O DI UN CONGIUNTO.

Possono partecipare a questo ricorso tutti gli insegnanti entrati in ruolo grazie alle graduatorie formatesi a seguito del FIT (anche a seguito delle disposizioni di cui al D.M. 631/2018) che, a causa di vincoli temporali, rimangono illegittimamente esclusi dalla partecipazione alla mobilità e sottoposti al vincolo quinquennale e che hanno una disabilità personale o di un congiunto, ex art. 3 Comma, 3 della Legge 104/1992, riconosciuta prima del concorso.

Nel caso di disabilità del congiunto, più aderire al ricorso chi sia c.d. referente unico del disabile.

Per aderire all’azione sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono:

1. Scaricare la procura allegata.

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna). Non sono richieste autentiche notarili.

3. Procedere al pagamento della somma di euro 1000,00, per il ricorso individuale attraverso bonifico da effettuare sulle coordinate bancarie rimesse di seguito. N.B.  SOLO PER I RICORSI INDIVIDUALI nel caso sia dovuto sarà possibile effettuate il pagamento del C.U. per euro 259,00 in un unico bonifico.

4. Inoltrare, tramite raccomandata a.r. all’indirizzo: Studio Legale Avv. Michele Bonetti, Via San Tommaso d’Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale e sottoscritte;

- copia del documento di identità e del codice fiscale;

- copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome, C.F.)

- contratto di immissione in ruolo;

- domanda di mobilità inoltrata (vedere anche modulo allegato in calce alla presente e nominato “Ricorsi Lett. B,C,E,_Domanda_Intrgrativa”)  corredata di ricevute di spedizione e di ritorno;

- ultima busta paga;

- autocertificazione dei familiari (parenti o affini sino al terzo grado) del disabile che attestano impossibilità oggettiva ad assisterlo e/o altra documentazione;

- verbale della commissione medica di invalidità del disabile in situazione di gravità (art 3 comma 3 non rivedibile);

- certificato storico di famiglia (del disabile);

- certificato di residenza del docente e del disabile;

- attestati dei permessi ex. l.104/1992 ottenuti dalla scuola;

- diniego al trasferimento;

solo nel caso di reddito familiare inferiore ad euro € 34.585,23 Modulo di esenzione dal contributo unificato di iscrizione a ruolo sottoscritto in originale.

Sulla busta deve essere apposta la scritta “Mobilità ricorso E” e ogni busta deve contenere una sola adesione.

5. Inoltrare a mezzo e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “Mobilità ricorso E”.

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) il seguente FORM online (copiare il link ed incollarlo nella barra di ricerca avendo cura di non copiare gli spazi all'inizio e alla fine della stringa): https://forms.gle/NQ3mvpSYpjmjGkHEA

 F. RICORSO VOLTO AD OTTENERE IL DIRITTO DI PRECEDENZA AI SENSI DELL’ART. 3, COMMA 3 DELLA L. N. 104/1992 ED IL CONSEQUENZIALE TRASFERIMENTO INTERPROVINCIALE PRESSO LA SEDE OVE RISIEDE IL DISABILE.

Possono partecipare a questo ricorso tutti gli insegnanti che non hanno ottenuto la mobilità e che sono referenti unici del un congiunto disabile, ex legge 104/1992 art 3 comma 3.

Per aderire all’azione sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono:

1. Scaricare la procura allegata.

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna). Non sono richieste autentiche notarili.

3. Procedere al pagamento della somma di euro 1000,00, per il ricorso individuale attraverso bonifico da effettuare sulle coordinate bancarie rimesse di seguito. N.B.  SOLO PER I RICORSI INDIVIDUALI nel caso sia dovuto sarà possibile effettuate il pagamento del C.U. per euro 259,00 in un unico bonifico.

4. Inoltrare, tramite raccomandata a.r. all’indirizzo: Studio Legale Avv. Michele Bonetti, Via San Tommaso d’Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale e sottoscritte;

- copia del documento di identità e del codice fiscale;

- copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome, C.F.)

- contratto di immissione in ruolo;

-domanda di mobilità inoltrata (vedere anche modulo allegato in calce alla presente e nominato “Ricorso Lett. F_Domanda_Intrgrativa”) corredata di ricevute di spedizione e di ritorno;

- ultima busta paga;

- autocertificazione dei familiari (parenti o affini sino al terzo grado) del disabile che attestano impossibilità oggettiva ad assisterlo e/o altra documentazione;( ove non si prova che si è conviventi)

- verbale della commissione medica di invalidità del disabile in situazione di gravità (art 3 comma 3 non rivedibile);

- certificato storico di famiglia (del disabile);

- certificato di residenza del docente e del disabile;

- attestati dei permessi ex. l.104/1992 ottenuti dalla scuola;

- diniego al trasferimento;

solo nel caso di reddito familiare inferiore ad euro € 34.585,23 Modulo di esenzione dal contributo unificato di iscrizione a ruolo sottoscritto in originale.

Sulla busta deve essere apposta la scritta “Mobilità ricorso F” e ogni busta deve contenere una sola adesione.

5. Inoltrare a mezzo e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “Mobilità ricorso F”.

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) il seguente FORM online (copiare il link ed incollarlo nella barra di ricerca avendo cura di non copiare gli spazi all'inizio e alla fine della stringa): https://forms.gle/NQ3mvpSYpjmjGkHEA

  

AVVERTENZE GENERALI

Si invita a prestare particolare attenzione nell'inserimento dei dati nel FORM online con l'avvertimento che le comunicazioni da parte dello studio avverranno a mezzo e-mail all'indirizzo indicato al momento della compilazione del FORM. Per tale ragione Vi invitiamo a indicare esclusivamente indirizzi e-mail e non indirizzi pec.

Attenzione, la carenza della documentazione richiesta o l’inesattezza dei dati inseriti comporterà l’esclusione dal ricorso. Si precisa in tal senso che non è ammessa la sostituzione dell’originale da inviare a mezzo racc. a/r con l’invio tramite e-mail o pec. Ai fini della proposizione del ricorso sarà necessario ed indispensabile produrre l’intera documentazione oltre che a mezzo e-mail anche e soprattutto in originale con relativa sottoscrizione in ORIGINALE.

Eccezionalmente, considerando il particolare momento che sta attraversando il Paese e le restrizioni imposte dai Decreti Legge per l’emergenza COVID-19, potrete inoltrare la documentazione solo a mezzo e-mail e spedire la documentazione in originale in un secondo momento a mezzo raccomandata a.r.

Nella raccomandata non si ammetteranno copie, fotocopie, firme pre-configurate o firme digitali.

Non è ammesso inserire in una solo busta la documentazione di più ricorrenti.

Questo studio declina ogni responsabilità in merito all’eventuale mancata proposizione del ricorso qualora non siano rispettate le procedure previste nella presente informativa, riservandosi, anche in ipotesi di correttezza della procedura seguita, l’accettazione dei vostri mandati che verrà comunicata esclusivamente via e-mail.

Precisiamo che solo il corretto perfezionamento delle tre procedure (1. Compilazione del form on-line. Si chiede di prestare particolare attenzione nella compilazione del form on-line precisando che qualunque errore, che sarà eventualmente successivamente riscontrato, dovuto a disattenzione nella compilazione sarà solo a Voi attribuibile; 2. Inoltro della documentazione di adesione al ricorso a mezzo e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.3. Inoltro della documentazione di adesione al ricorso in originale a mezzo raccomandata a.r. all’indirizzo Avv. Michele Bonetti via San Tommaso d’Aquino n. 47, 00136 – Roma.) sarà ritenuto idoneo a perfezionare l'adesione al ricorso.

CONTATTI

STUDIO LEGALE AVVOCATO MICHELE BONETTI & PARTNERS

Via di San Tommaso d'Aquino, 47

00136 - ROMA


tel  +39 06.3728853 | +39 06.39749383 | +39 06.39737480 | +39 06. 39740882
fax +39 06.64564197

cell. +39 349.4216026 - +39 391.3766108


e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Visite oggi 878

Visite Globali 3194619