Numero chiuso

Giornata trafficata nella capitale, non solo per il mal tempo che ha colpito la città, ma soprattutto per il flusso di 8794 persone, senza contare eventuali accompagnatori, che oggi si sono imbattute nel test preselettivo per l’iscrizione alla facoltà di Medicina e Chirurgia della Cattolica del Sacro Cuore. Mentre c’è chi si compiace del boom di iscrizioni, come il Preside della facoltà, prof. Bellantone, c’è chi pensa che il diritto allo studio oggi ha un prezzo, pari a 120 €, che corrisponde alla quota di iscrizione ai test; c’è chi pensa a quanti soldi ha incassato la Cattolica, dal momento…
Venerdì, 09 Marzo 2012 14:20

Prestigiosa vittoria al Consiglio di Stato

Scritto da
Pubblicato in Numero chiuso
Non fidatevi di come corregge le domande del test il CINECA! Il Consiglio di Stato ritenendo che "...dall'esame del modulo risposte compilato dall'appellante non emerge l'apposizione di segni grafici univocamente identificativi della volontà di annullare la risposta fornita al quesito n. 56" ha ammesso con riserva la nostra ricorrente al Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi dentaria. Ancora una volta è stato dimostrata l'inefficienza dell'attuale sistema universitario e quanto più volte denunciato dall'Unione degli Universitari sui metodi errati di correzione da parte del Cineca!
Dopo la decisione del Tar di Palermo, gli aspiranti studenti delle facoltà a numero chiuso di fisioterapia, infermieristica e radiologia possono realizzare il loro sogno: immatricolarsi e studiare per diventare professionisti nel loro campo. Alla felicità e alla conquista degli studenti, si contrappone il duro colpo subito dalla Università che deve innanzitutto procedere all'immatricolazione di chi illegittimamente aveva escluso e deve sostenere anche una condanna alle spese. La sentenza ha seguito punto per punto le motivazioni sostenute dai ricorrenti: dal motivo sull'anonimato, alla mancanza delle buste. L'accesso al sapere ancora una volta era stato negato, ma la giustizia per questi…
Nuova vittoria  contro il meccanismo del numero chiuso. Questa volta tocca all’Università di Siena fare i conti con il provvedimento del TAR Lazio che accoglie la domanda degli studenti rimasti fuori dalle graduatorie per un mancato ampliamento dei posti nel 10%.Innanzi alla ostinazione dell’Università di Siena a non provvedere all’ampliamento del 10%, abbiamo continuato a difendere gli studenti per la difesa i loro diritti.Il risultato? Ancora una volta il TAR riconosce il diritto allo studio, rileva nuovamente la irregolarità dell’Ateneo nel rifiuto di ampliare i posti e gli aspiranti studenti di medicina possono immatricolarsi. Avvocato Michele Bonetti & Partners
Lunedì, 20 Febbraio 2012 11:44

Test di Medicina: per il TAR le domande sono sbagliate!

Scritto da
Pubblicato in Numero chiuso
Il Tar del Lazio pronunciatosi su un ricorso dell'Udu ha ritenuto che il test di quest'anno contiene una domanda sbagliata e ha ammesso all'Università una studentessa dell'Università di Modena. Sono anni che l'Unione degli Universitari denuncia errori e illegalità nel test, domande annullate e completamente estranee ai programmi della scuola superiore. Si può mettere nel test una domanda sulla "grattachecca romana" e sul chiosco romano di granite la Sora Maria? O ancora sulla bacheca facebook di Vasco Rossi? Il Tar ha analizzato così altri test, oltre quelli predetti della Sapienza sulla cui illegittimità non si discute neanche, e ha decretato…
l Tar Lazio accoglie il ricorso per l'Unione degli Universitari e ammette al corso di laurea in Medicina e Chirurgia dell'Ateneo romano della Sapienza un altro studente disabile. Il TAR Lazio censura ancora una volta il comportamento dell'Ateneo romano verso gli studenti disabili rilevando "che al ricorrente, disabile rispetto agli altri concorrenti in quanto affetto da "Dislessia" non appaiono essere state offerte in sede di svolgimento delle prove a test, le condizioni e gli strumenti appropriati a tale suo particolare stato". Secondo il Tar del Lazio sono sorrette da sufficienti elementi di buon esito le censure del candidato con le…
Giovedì, 09 Febbraio 2012 13:23

Vinta la battaglia dall'UDU Aquila su Scienza della Formazione

Scritto da
Pubblicato in Numero chiuso
Il trionfo del ricorso come l'incipit di un cammino all'insegna della legalità U.d.U. "Aboliremo tutte le soglie che impediscono l'accesso e l'ordinanza del Tar del Lazio è solo l'inizio, ora bisogna estendere il provvedimento a tutti Italia". Una "soglia minima" di punteggio pari a 60 su 80 punti, come si legge nel nel DM 4 agosto 2011, è imposta quale limite per ottenere la sufficienza nei test di ingresso di scienze della formazione dall'ex Ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini ed è sembrata un disincentivo per gli studenti desiderosi di accedere alla facoltà prescelta. Nelle prove per l'ammissione al Corso di laurea…

Visite oggi 959

Visite Globali 3133295