Visualizza articoli per tag: trasferimenti http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it Thu, 21 Nov 2019 16:42:11 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it Anni successivi al primo a Medicina: la ricorrente deve essere iscritta al II anno. http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/2002-anni-successivi-al-primo-a-medicina-la-ricorrente-deve-essere-iscritta-al-ii-anno http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/2002-anni-successivi-al-primo-a-medicina-la-ricorrente-deve-essere-iscritta-al-ii-anno Anni successivi al primo a Medicina: la ricorrente deve essere iscritta al II anno.

Nuova importantissima pronucia del Consiglio di Stato sull’accesso ai corsi a numero programmato di Medicina, chiamato a decidere sul ricorso di una studentessa che richiedeva l’iscrizione in copertura di posti vacanti ad anni successivi al primo.

Nel ricorso avanzato dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia si deduceva come la studentessa avesse tutti i crediti necessari per passare al secondo anno, ottenuti anche presso lo stesso Ateneo di Ferrara, l’Università convenuta nel giudizio insieme al MIUR.

Il Consiglio di Stato, a mezzo della recentissima pronuncia, ha ritenuto leso il diritto della ricorrente ad essere iscritta al II anno di Medicina, avendone i requisiti e sussistendo anche i posti liberi negli anni successivi al primo del corso in questione.

Il caso di specie si è rivelato ancor più particolare in considerazione delle dichiarazioni che di recente si sono lette sulle testate giornalistiche, anche del territorio di Ferrara, da parte del Magnifico Rettore dell’Università, che esplicita la possibilità di accogliere studenti nel 2019 in numero ben maggiore a quello di molti altri Atenei (in alcuni casi mettendo a disposizione un numero di posti cinque volte superiori a quelli di altre sedi italiane, e anche più delle Università di Milano e Napoli).

Uguale “sensibilità” e uguale “apertura”, invece, non si è vista nei confronti di una sola studentessa già iscritta, per giunta, nel proprio Ateneo. Così, a fronte di 600 studenti accolti in tutta tranquillità al primo anno, una ragazza è dovuta ricorrere al Consiglio di Stato per far valere un proprio diritto alla copertura di posti vuoti e inutilizzati.

Il provvedimento del Supremo Consiglio pone fine alla situazione illegittima, accoglie il ricorso presentato e, di conseguenza, ammette la ricorrente al secondo anno del corso di Medicina.

Con soddisfazione commenta l’Avv. Michele Bonetti: “abbiamo evitato che ad una studentessa valente e meritevole potesse essere negato il diritto di studiare e proseguire i prospri studi nell’anno di corso che le spetta”; “si tratta di un’ulteriore conferma delle fallacità del numero chiuso per come strutturato, che mette in luce come i dinieghi illegittimi di passaggio da un anno ad un altro possano essere oggetto di impugnazione dinanzi alla Giustizia Amministrativa”.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Mon, 09 Sep 2019 16:40:02 +0000
Trasferimento dall'estero, interfacoltà e di sede: nuovo accoglimento del TAR per il Lazio. http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/trasferimenti-dall-estero/1743-trasferimento-dall-estero-interfacolta-e-di-sede-nuovo-accoglimento-del-tar-per-il-lazio http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/trasferimenti-dall-estero/1743-trasferimento-dall-estero-interfacolta-e-di-sede-nuovo-accoglimento-del-tar-per-il-lazio Trasferimento dall'estero, interfacoltà e di sede: nuovo accoglimento del TAR per il Lazio.

Prosegue la nostra battaglia avverso un fenomeno che concerne quarantaquattromila studenti costretti a trasferirsi fuori dall’Italia per poter studiare.

È di poche ore, infatti, l’emanazione del provvedimento cautelare con cui il Tribunale Amministrativo per il Lazio ha riconosciuto il diritto di una nostra ricorrente al trasferimento in Italia.

Nella specie, trattavasi di una studentessa iscritta nella Facoltà di Medicina e Chirurgia di un’Università estera che, seguendo alla lettera la procedura amministrativa, chiedeva il trasferimento al V anno dell’Ateneo Capitolino de “La Sapienza”.

Il Giudice Amministrativo proclama l’illegittimità del diniego impugnato ed impone al Polo resistente, previa verifica del possesso dei titoli in capo all’interessata, l’inserimento in graduatoria della ricorrente.

In questo modo, si accetta il trasferimento da Medicina in inglese di un’Università estera a Medicina in lingua italiana di un Ateneo nazionale.

Ancora una volta, il nostro studio legale ottiene una pronuncia che riconosce il valore del principio della libera circolazione degli studenti, così consentendo il trasferimento degli studenti italiani che, a causa del numero chiuso, sono costretti a fuggire in città estere.

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Trasferimenti dall'estero, dall'Unione europea e dall'Albania Mon, 18 Dec 2017 11:57:26 +0000
Scuole specializzazione in Medicina: illegittimo negare il nulla osta ai trasferimenti. http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/medici-e-affini/specializzazioni-mediche/1721-scuole-specializzazione-in-medicina-illegittimo-negare-il-nulla-osta-ai-trasferimenti http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/medici-e-affini/specializzazioni-mediche/1721-scuole-specializzazione-in-medicina-illegittimo-negare-il-nulla-osta-ai-trasferimenti Scuole specializzazione in Medicina: illegittimo negare il nulla osta ai trasferimenti.

Ad agosto l'Osservatorio nazionale della formazione medica specialistica aveva proposto di escludere 135 scuole di specializzazione su 1.433 perché non in grado di formare al meglio. Dopo le polemiche, un nuovo controllo e alcuni adempimenti delle Università, la lista è un po' cambiata a settembre 2017 in prossimità del bando. Delle 135 scuole, inizialmente, bocciate 13 sono rientrate con accreditamento provvisorio (Catanzaro-Microbiologia e virologia; Ferrara-Chirurgia vascolare; Ferrara-Medicina dello sport; Firenze-Audiologia e foniatria; Modena-Malattie dell'apparato digerente; Parma-Oftalmologia; Parma-Dermatologia; Pavia-Chirurgia vascolare; Pisa-Medicina dello Sport; Pisa-Audiologia; Pisa-Malattie infettive; Pisa-Medicina del Lavoro; Campus Biomedico-Ginecologia e Ostetricia) mentre 4 sono state ritenute non valutabili (Cattolica-Chirurgia maxillo facciale; Foggia-Malattie dell'apparato digerente; Genova-Medicina dello Sport; Napoli-Federico II-Reumatologia). Ben 10 le scuole considerate non adegute (tra cui Messina-Chirurgia maxillo facciale; Pavia-Chirurgia pediatrica; Pavia-Scienze dell'alimentazione; San Raffaele-Chirurgia vascolare; Messina-Ematologia; Insubria Varese-Medicina legale; Insubria Varese- Neuropsichiatria infantile; Humanitas-Neurochirurgia; Campus Biomedico-Oftalmologia; Chieti-Otorinolaringoiatria).

Secondo quanto oggi confermato da Repubblica.it, una scuola di specializzazione su dieci che in Sicilia prepara i neo-camici bianchi alla professione non ha i requisiti di qualità, e più della metà (55 su 103) ha lacune da colmare. Il record a Messina, che con nove scuole "bocciate" e venti ammesse con "debito" ha la maglia nera in Italia con Foggia e Bari. 

Abbiamo ricevuto mandato da alcuni gruppi di specializzandi che frequentano queste scuole e che, non potendo prendere atto di tali rilievi dell'Osservatorio e del Ministero, ci hanno chiesto se esistano margini per azioni giudiziali risarcitorie e, sin da subito, al fine di limitare i danni, trasferire il proprio percorso verso scuole conformi a legge.

Il Ministero ha confermato che gli Atenei hanno l'obbligo di concedere i nulla osta, ma in tanti stanno resistendo anche adducendo di aver agito in giudizio (quel tanto odiato T.A.R. a cui ora anche loro chiedono giustizia) avverso la decisione del MIUR.

Stante la scadenza dei termini per agire e le vostre numerose richieste, Vi invitiamo a contattarci tempestivamente giacchè l'azione va iniziata, a pena di decadenza, entro 60 giorni da quando avete ricevuto il diniego al nulla osta.

Inoltre, anche ai fini risarcitori, consigliamo a tutti gli interessati, di formalizzare il proprio interesse al trasferimento giacchè tale scelta potrebbe incidere, ai sensi dell'art. 1227 c.c. in un ipotetico contenzioso futuro.

Per info scrivere a info@avvocatomichelebonetti.it 

]]>
andrea.mineo@avvocatomichelebonetti.it (Andrea Mineo) News Fri, 10 Nov 2017 14:33:54 +0000
Mobilità docenti 2016/2017: il TAR ordina al Miur il rilascio dell’algoritmo sul ricorso Gilda http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1557-mobilita-docenti-2016-2017-il-tar-ordina-al-miur-il-rilascio-dell-algoritmo-sul-ricorso-gilda-e-di-poche-ore-fa-la-sentenza-emessa-dal-tar-del-lazio-che-condanna-il-miur-all-ostensione-del-famoso-algoritmo-di-calcolo-che-ha-gestito-il-software-r http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1557-mobilita-docenti-2016-2017-il-tar-ordina-al-miur-il-rilascio-dell-algoritmo-sul-ricorso-gilda-e-di-poche-ore-fa-la-sentenza-emessa-dal-tar-del-lazio-che-condanna-il-miur-all-ostensione-del-famoso-algoritmo-di-calcolo-che-ha-gestito-il-software-r Mobilità docenti 2016/2017: il TAR ordina al Miur il rilascio dell’algoritmo sul ricorso Gilda

È di poche ore fa la sentenza emessa dal TAR del Lazio che condanna il MIUR all’ostensione del famoso “algoritmo” di calcolo che ha gestito il software relativo ai trasferimenti interprovinciali del personale docente sulla mobilità 2016 e che ha deciso la sorte professionale di numerosi docenti coinvolti.

Il coordinatore nazionale della Federazione Gilda Unams, Rino Di Meglio, nonché gli Avv. ti Michele Bonetti, Santi Delia e Silvia Antonellis, affermano la fondamentale importanza di tale vittoria al fine di fare finalmente chiarezza non solo sulle procedure puntuali dei trasferimenti ma, in particolare, sugli errori che hanno determinato l’allontanamento di numerosi docenti dalle sedi che sarebbero spettate in base ai criteri dichiarati nelle loro domande di trasferimento. 

Il TAR Lazio da ragione, dunque, al sindacato che aveva presentato ricorso, patrocinato dagli Avvocati Bonetti, Delia e Antonellis, per il diniego all’accesso agli atti da cui poter desumere le operazioni della mobilità per l’a.s. 2016/2017, screditando in toto le eccezioni sulla proprietà intellettuale e sul segreto di Stato sollevate dal MIUR per non rilasciare l'algoritmo e ordinando a quest'ultimo di consegnare “copia dei c.d. codici sorgente del software dell’algoritmo di gestione della procedura della mobilità dei docenti per l’a.s. 2016/2017 di cui all’O.M. M.I.U.R n. 241 del 2016 nel termine di 30 (trenta) giorni decorrenti dalla notifica a cura di parte”. 

Nel link di seguito riportato Vi rimettiamo la sentenza.

“Mi ritengo soddisfatto per la vittoria conseguita" - dichiara Rino Di Meglio, Coordinatore Nazionale della Gilda degli Insegnanti - “che rappresenta un inizio positivo per fare chiarezza sull’applicazione errata del CCNI sulla mobilità che ha coinvolto numerosi docenti, che ora richiedono trasparenza sulla reale procedura seguita dal Ministero”.

"La Gilda grazie a questo importante provvedimento" - riporta l'Avv. Bonetti - "valuterà una campagna anche risarcitoria dinanzi ai Giudici del Lavoro per tutti i docenti lesi da questo algoritmo mal fatto che li ha spostati da una parte all'altra della Repubblica riservandosi anche di presentare un esposto alla Corte dei Conti".

Qualora aveste interesse ad essere informati sulle future azioni intraprese dal nostro studio ai fini dell’avvicinamento all’ambito territoriale e per il risarcimento del danno subito, senza vincolo alcuno alla partecipazione alle stesse, Vi invitiamo a compilare il seguente FORM in tal modo verrete inseriti nella nostra newsletter e ricevere le opportune comunicazioni.

Si specifica che le informazioni ricevute non costituiscono preadesione vincolante ad alcuna azione.

Avv. Michele Bonetti

 

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Precari della scuola Wed, 22 Mar 2017 15:03:58 +0000
Trasferimenti dall’Albania: dopo l’Adunanza Plenaria il Consiglio di Stato ribadisce il suo sì http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/trasferimenti-dall-estero/1107-trasferimenti-dall%E2%80%99albania-dopo-l%E2%80%99adunanza-plenaria-il-consiglio-di-stato-ribadisce-il-suo-s%C3%AC http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/trasferimenti-dall-estero/1107-trasferimenti-dall%E2%80%99albania-dopo-l%E2%80%99adunanza-plenaria-il-consiglio-di-stato-ribadisce-il-suo-s%C3%AC Trasferimenti dall’Albania: dopo l’Adunanza Plenaria il Consiglio di Stato ribadisce il suo sì

Dopo la vittoria dinanzi all’Adunanza Plenaria (http://www.avvocatomichelebonetti.it/index.php/campagne/trasferimenti-dallestero/item/1095-trasferimenti-dallestero-ladunanza-plenaria-del-consiglio-di-stato-fara-tornare-i-nostri-ricorrenti), preceduta da una serie di nostri accoglimenti, in particolare sull’Albania (http://www.avvocatomichelebonetti.it/index.php/news/item/1029-dopo-tanti-anni-di-battaglia-ora-si-pu%C3%B2-tornare-dall%E2%80%99albania), è di questi giorni la notizia che il Consiglio di Stato, citando l’Adunanza Plenaria, ha accolto il ricorso già pendente di uno studente che voleva trasferirsi dalla Nostra Signora del Buon Consiglio all’Ateneo di Cagliari.

Per maggiori info contatta info@avvocatomichelebonetti.it.

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) Trasferimenti dall'estero, dall'Unione europea e dall'Albania Wed, 04 Feb 2015 18:04:50 +0000
Dopo tanti anni di battaglia ora si può tornare dall’Albania http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/medici-e-affini/specializzazioni-mediche/1029-dopo-tanti-anni-di-battaglia-ora-si-pu%C3%B2-tornare-dall%E2%80%99albania http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/medici-e-affini/specializzazioni-mediche/1029-dopo-tanti-anni-di-battaglia-ora-si-pu%C3%B2-tornare-dall%E2%80%99albania Dopo tanti anni di battaglia ora si può tornare dall’Albania

Per la prima volta il Consiglio di Stato lascia passare i ricorrenti dall’Albania ed è un cambiamento epocale che scaturisce da una grande battaglia diretta a dimostrare l’illegittimità di un sistema che chiude in Italia ed apre all’estero con Atenei convenzionati. E’ un duro colpo, una vera picconata al sistema del numero chiuso che lascia ben sperare sugli esiti dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato di cui attendiamo l’esito e che segue ad una nostra vittoria sempre al Consiglio di Stato per un trasferimento dalla Romania.

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) News Thu, 13 Nov 2014 17:16:03 +0000
TRASFERIMENTI DI STUDENTI DALL’ESTERO: VITTORIE EPOCALI AL TAR LOMBARDIA, AL TAR LAZIO, AL TAR CAMPANIA E AL TAR ABRUZZO http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/trasferimenti-dall-estero/712-trasferimenti-di-studenti-dall%E2%80%99estero-vittorie-epocali-al-tar-lombardia-al-tar-lazio-al-tar-campania-e-al-tar-abruzzo http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/trasferimenti-dall-estero/712-trasferimenti-di-studenti-dall%E2%80%99estero-vittorie-epocali-al-tar-lombardia-al-tar-lazio-al-tar-campania-e-al-tar-abruzzo TRASFERIMENTI DI STUDENTI DALL’ESTERO: VITTORIE EPOCALI AL TAR LOMBARDIA, AL TAR LAZIO, AL TAR CAMPANIA E AL TAR ABRUZZO

Ad accogliere i trasferimenti dall’estero non sono più i Tribunali Amministrativi Regionali periferici ma sono ormai intervenuti anche i Tribunali Amministrativi Regionali delle principali regioni italiane, nella specie il Tar del Lazio con due importanti innovative ordinanze, il Tar Lombardia che ha ordinato ad università private e pubbliche il riesame del trasferimento e il Tar Campania.
Dunque, ad oggi, più di 15 Tar accolgono i trasferimenti dall’estero, un fenomeno che concerne quarantaquattromila studenti costretti a fuggire fuori dall’Italia per poter studiare.
Riteniamo, pertanto, che la questione vada rimessa alla Corte di Giustizia.
Si allegano le ordinanze del Tar Lombardia, del Tar Lazio, del Tar Campania, oltre a due sentenze del Tar Abruzzo.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Trasferimenti dall'estero, dall'Unione europea e dall'Albania Fri, 31 Jan 2014 08:30:19 +0000
STOP AL TEST DI AMMISSIONE A VENEZIA: IL TAR VENETO DICE SÌ AL TRASFERIMENTO SENZA IL TEST http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/medici-e-affini/specializzazioni-mediche/658-la-morte-del-test-di-ammissione-a-venezia-s%C3%AC-al-trasferimento-senza-il-test http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/medici-e-affini/specializzazioni-mediche/658-la-morte-del-test-di-ammissione-a-venezia-s%C3%AC-al-trasferimento-senza-il-test STOP AL TEST DI AMMISSIONE A VENEZIA: IL TAR VENETO DICE SÌ AL TRASFERIMENTO SENZA IL TEST

L’ordinanza del 28 ottobre 2013 del Tar del Veneto segna un altro importante successo dello Studio Legale Michele Bonetti Avvocato & Partners nella lotta per la difesa del diritto allo studio.

Il caso in questione riguardava uno studente di Fisioterapia che a causa di problemi personali, aveva deciso di trasferirsi da un’Università ad un’altra, più vicina a casa, ed inoltrava quindi domanda di trasferimento all’Ateneo di destinazione. L’Università, tuttavia, rigettava la domanda ed invitava lo studente a sostenere nuovamente la prova di ammissione per accedere al Corso di Laurea in Fisioterapia, nonostante lo stesso avesse già sostenuto e superato tale test al momento della prima immatricolazione.

Di fronte a tale ingiustizia, il giovane studente si è affidato allo Studio Legale Bonetti & Partners che ha portato all’attenzione del T.A.R. Venezia il caso, censurando il comportamento illegittimo dell’Ateneo che ledeva il diritto allo studio del ricorrente, al quale illegittimamente veniva chiesto di rifare la prova di ammissione, già superata nell’anno accademico precedente.

Il T.A.R. ha accolto tutte le censure proposte ed ha così deciso: “considerato che, ad una prima delibazione propria della fase cautelare, appaiono ricorrere le condizioni per concedere la misura cautelare richiesta; che, infatti, il nulla osta al trasferimento richiesto dal ricorrente non appare, in ogni caso (ossia anche nel caso di iscrizione al primo anno), suscettibile di essere subordinato al superamento del test di ammissione al primo anno (tenuto conto che tale test è stato già sostenuto dall’interessato, con collocazione in posizione utile, nell’anno accademico 2008/2009 in ottemperanza al D.M. 17 maggio 2007), ferma rimanendo l’ulteriore condizione della disponibilità di posti liberi per il secondo anno del corso di laurea in Fisioterapia”.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) News Mon, 28 Oct 2013 21:06:24 +0000
TAR BARI: AMMISSIONI DALL’ESTERO, VINCIT QUI PATITUR! http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/trasferimenti-dall-estero/649-tar-bari-ammissioni-dall%E2%80%99estero-vincit-qui-patitur http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/universita/trasferimenti-dall-estero/649-tar-bari-ammissioni-dall%E2%80%99estero-vincit-qui-patitur TAR BARI: AMMISSIONI DALL’ESTERO, VINCIT QUI PATITUR!

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Puglia con sede a Bari, ha appena accolto i motivi aggiunti di tre nostri ricorrenti.

Lo scorso anno avevamo impugnato con successo il bando dell'Università di Bari, guadagnando così l'ingresso di tanti dei nostri ricorrenti. Tuttavia alcuni di questi, nonostante l'accoglimento del Tar, hanno visto recapitarsi i verbali del Consiglio di Facoltà che impedivano loro di immatricolarsi.

A questo punto, d'accordo con i tre coraggiosi studenti, lo studio Michele Bonetti Avvocato & Partners ha deciso di proseguire la battaglia impugnando tutto con motivi aggiunti. L'Ateneo osteggiava tali pronunce adducendo motivi formali, definitivamente superati dall'odierno lungimirante provvedimento del tribunale barese, presieduto dal Dott. Corrado Allegretta e la cui attenta relatrice è stata la Dott.ssa Giacinta Serlenga. La lotta all'ostruzionismo degli Atenei italiani conquista oggi un importante traguardo.

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) Trasferimenti dall'estero, dall'Unione europea e dall'Albania Thu, 10 Oct 2013 16:36:14 +0000
Per il Corriere dell'Università Job l'Avv. Bonetti - Numero chiuso: il titolo si prende all’estero. http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/medici-e-affini/specializzazioni-mediche/564-per-il-corriere-delluniversit%C3%A0-job-lavv-bonetti-numero-chiuso-il-titolo-si-prende-all%E2%80%99estero http://ww.w.avvocatomichelebonetti.it/campagne/medici-e-affini/specializzazioni-mediche/564-per-il-corriere-delluniversit%C3%A0-job-lavv-bonetti-numero-chiuso-il-titolo-si-prende-all%E2%80%99estero Per il Corriere dell'Università Job l'Avv. Bonetti - Numero chiuso: il titolo si prende all’estero.

L’avv. Michele Bonetti dell’Unione degli Universitari nella sua rubrica mensile su “il Corriere dell’Università Job” - mensile che propone approfondimenti sulla politica universitaria, con informazioni e guide di orientamento per studenti, docenti e addetti ai lavori - ha affrontato il tema degli studenti che, rimasti esclusi dall’ingresso all’università per il numero chiuso, anziché smettere di studiare, tentano la carta delle università straniere.

Nell’intervista sul predetto mensile - che opera da quindici anni nell’editoria universitaria ed è promotore di molte iniziative speciali dedicate ai giovani - egli ha affermato che numerosi studenti, fra i circa quarantaduemila ragazzi che studiano, oggi, all’estero, vorrebbero ritornare in Italia, tuttavia gli Atenei che consentono in concreto il trasferimento dall’Estero sono la minoranza.

Infatti, ogni anno le Università, mediante la pubblicazione di appositi bandi, in ottemperanza alle indicazioni ivi contenute ed usando la modulistica dalle stesse fornita, permettono agli studenti interessati di richiedere il rilascio del nulla osta al trasferimento. Non di rado, Accade, però, che l’Università ostacoli l’ottenimento del nulla osta da parte dello studente, emettendo un provvedimento di diniego, quasi sempre carente di idonea ed esaustiva motivazione, illogico e contraddittorio.

L’Avv. Bonetti ha spiegato che una via d’uscita per questi ragazzi c’è : il rimedio consiste nella possibilità di impugnare il provvedimento di diniego dinanzi al Tar entro sessanta giorni; il Legale deve richiedere la c.d. sospensiva, ovvero un provvedimento che consente di immatricolarsi in due mesi circa dall’inoltro del ricorso.

Bisogna precisare che da molti anni l’Unione degli Universitari, per il tramite dello Studio legale Avvocato Michele Bonetti & Partners, patrocina le cause sui trasferimenti, in quanto l’emanazione di provvedimenti di tal specie da parte degli Atenei si configura quale lesione irrimediabile del diritto allo studio, che com’è noto, è un diritto costituzionalmente tutelato e non può essere compresso; dopo anni e anni di battaglie è definitivamente passato questo principio: quando vi sono i posti rimasti liberi e non assegnati a nessuno ci si può trasferire dall’estero.

In allegato il testo completo dell'intervista.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) News Mon, 03 Jun 2013 17:40:45 +0000